Gestione Affitto Milano i 7 Dubbi “capitali” dei proprietari ;)

Gestione affitto Milano – i 7 Dubbi “capitali” dei proprietari 😉

Prezzo “tutto incluso”

Col riscaldamento autonomo, temi che possano impostare una temperatura troppo elevata.

Soluzioni:

– al check-in ci raccomandiamo di non modificare le impostazioni del termostato, per ogni necessità, devono contattare noi,

– la donna delle pulizie può verificare ogni 2 settimane se l’impostazione del termostato è stata cambiata, o comunque si accorge subito se fa troppo caldo!

– si può utilizzare un termostato a distanza (gestito da noi, con massimo 21 gradi!), Netatmo.

Il consumo di energia elettrica può preoccupare solo nei mesi estivi se fa molto caldo e hai l’aria condizionata.

La tariffa bi-oraria può aiutare.

Durante l’inverno non si usa l’aria condizionata, quindi si può fare una media mensile considerando i consumi di 1 anno.

E’ importate avere tutte le lampadine led, in questo modo anche se si lasciano accese a lungo, non c’è problema.

Internet

Il mercato offre contratti molto convenienti, con fibra o ADSL, senza bisogno di attivare una linea telefonica.

Ad es. Fasweb Joy, da 20€/mese per 6 mesi anziché 25€.

Le soluzioni con chiavette wifi, “cubi” etc, non hanno traffico illimitato.

Utenze e contratto internet non possono essere intestati agli inquilini in caso di locazioni di pochi mesi: c’è un costo per il subentro, spesso non hanno conto corrente in Italia etc.

Affittare a studenti

Affittare a “studenti” ti intimorisce?

Non sono i classici studenti italiani, ventenni, discotecari, perditempo…

Sono studenti stranieri iscritti a Master universitari molto costosi, a cui si riesce ad essere ammessi dopo rigorose selezioni.

Provengono da famiglie di classi socio-economiche elevate, spesso della stessa “cerchia”, grazie al “passaparola”!

Hanno sempre dimostrato un comportamento maturo e rispetto per gli appartamenti, oltreché delle regole del contratto e dei pagamenti.

Inoltre la donna di servizio ogni 2 settimane ci informa non solo di ogni eventuale danno, ma anche di comportamento scorretto.

Tale servizio viene accettato da contratto dall’inquilino.

Contratto di affitto

Consiglio di stipulare un contratto di locazione ad uso abitativo per finalità turistiche e culturali, con possibilità di cedolare secca.

Obbligo di registrazione oltre i 30 gg, possibilità di effettuarla online dal sito dell’Agenzia delle Entrate, fiscalmente identico al 4+4.

Le mensilità verranno pagate dagli inquilini al locatore entro il 20 del mese precedente.

Importante: tutte le spese e i consumi sono inclusi nel compenso che desideri percepire, oltre al servizio di pulizia ogni 2 settimane per 2 ore (molto utile anche per tenere sotto controllo la situazione, va benissimo anche con la tua donna!).

Le tasse andranno però pagate solo sul canone di affitto, al netto delle spese/servizi.

Il locatore gode di maggior tutele rispetto al 4+4, perché tale contratto è come il transitorio che ha validità solo per un motivo specifico e una durata determinata.

La locazione transitoria però a Milano non è a canone libero, ecco perché consiglio questa tipologia “per finalità turistiche”.

Dotazioni appartamento

I proprietari abituati all’affitto tradizionale percepiscono come spreco di tempo e denaro fornire l’appartamento delle dotazioni di base.

L’affittuario infatti dovrebbe trovare l’appartamento “pronto da vivere”!

In realtà è semplicissimo: basta fare un salto all’Ikea (non di domenica!) e acquistare i “pacchetti pronti” di stoviglie, piatti, biancheria… possibilmente quelle con un migliore prezzo/qualità/estetica 😉

Gli affittuari sono stranieri, restano a Milano pochi mesi, dover reperire aspirapolvere, scope, stenditoi, utensili da cucina… senza macchina, senza conoscere i negozi e senza saper l’Italiano, può diventare un’impresa!

Al proprietario basta invece un piccolo sacrificio, per ottenere però il massimo della riconoscenza e grande apprezzamento per il servizio.

Mesi in cui l’appartamento resta sfitto

Temi che l’appartamento possa restare fitto parecchi mesi all’anno?

I nostri affitti sono sì di minimo 1 mese, ma la maggior parte delle volte sono sempre 3-4 mesi, 6-9 mesi o anche 1 anno, con possibilità di rinnovo.

La stagionalità è di solito da metà/fine agosto fino a dicembre o fino a giugno/luglio, oppure da gennaio fino a giugno/luglio, spesso anche agosto di affitta, perché chi inizia studio/lavoro alla fine di agosto/settembre vuole arrivare Milano qualche settimana prima per ambientarsi.

Quanto detto vale per appartamenti nelle zone a noi più congeniali (centro, Bocconi, Porta Romana, Navigli), con un arredamento moderno e al prezzo da noi consigliato.

Non guadagni di più dell’affitto “normale”, ma guadagni lo stesso affittando meno di 12 mesi all’anno!

L’appartamento si usura anche meno.

Non possiamo però garantire un’entrata mensile fissa.

Commissione agenzia

Si sono tante agenzie che si occupano della gestione dell’affitto a Milano… noi non chiediamo alcuna commissione ai proprietari!

Quando ricevo una richiesta di prenotazione, ti chiedo la conferma di prezzo e disponibilità.

Dopo la tua conferma, l’affittuario paga in anticipo la nostra commissione (20%), che si aggiunge alla somma che desideri percepire.

Invio all’affittuario la conferma di prenotazione dal mio sito e il contratto di affitto da parte del proprietario.

Il servizio fotografico, il Virtual Tour 360°, la pubblicazione sul mio sito, la promozione web e selezione/gestione richieste di prenotazione, non hanno alcun costo per i proprietari.

Inoltre, ci occupiamo di checkin-out, gestione delle pulizie e manutenzione.

Offriamo la nostra completa assistenza all’affittuario durante tutto il soggiorno.

Garanzie in caso di cancellazione

L’affittuario nel momento della prenotazione paga in anticipo la commissione a RentalMilan.com Milan, le mensilità andranno al proprietario entro il 20 del mese precedente.

Ci sono 3 mesi di preavviso in caso recesso anticipato, sia prima del soggiorno che durante la locazione.

Però nessuno te lo può garantire!

Nel senso che non si pagano 3 mesi in anticipo e non possiamo addebitare uni automatico importi sulla carta di credito dei clienti (come potrebbe fare invece un albergo, ad esempio).

Non è mai successo però che qualcuno cancelli una prenotazione all’ultimo momento, né lasci l’appartamento anticipatamente senza pagare i 3 mesi successivi alla data della comunicazione del recesso anticipato.

In ogni caso entro 1 mese di solito riusciamo sempre ad affittare un appartamento, purché sia nelle zone a noi più congeniali (centro, Bocconi, Porta Romana, Navigli), con un arredamento moderno e al prezzo da noi consigliato.

Gestione appartamenti Milano – A quanto posso affittarlo?